Come funziona una Landing Page e perché è importante 

Nel nostro percorso alla ricerca degli strumenti adatti a rendere un brand accattivante e funzionale dal punto di vista della comunicazione, una landing page accattivante è di certo qualcosa da cui partire.  

Lavorando con molti clienti, ci siamo spesso imbattuti in landing page non riuscite al meglio. Questo strumento – che tutto è meno che un mero esercizio tecnico – si basa sulla capacità di unire User Experience, elementi grafici, comunicazione diretta, Call-to-Action adatte al cliente e una brand-awarness esposta in ogni suo piccolo dettaglio. 

Questa “zona di atterraggio” è il condensato di ogni buona norma di Digital Marketing e deve servire a rendere accattivante il progetto, pubblicizzarne gli eventi, far sì che i servizi offerti siano chiaramente spiegati e interessanti per i clienti – o potenziali tali – che vi si affacciano. 

Abbiamo recentemente parlato di Funnel Marketing (potete trovare l’articolo QUI) e per questo abbiamo deciso di scrivere questo articolo, punto di partenza per capire come e perché i concetti siano legati. Essa è il punto in cui i visitatori vengono indirizzati, come un portale magico capace di trasferire i giocatori in una zona particolare di un dungeon. In questo caso, il portale conduce ai vostri servizi, al vostro brand, facendo si che il visitatore si trasformi in potenziale cliente e che il funnel marketing porti poi l’opera a compimento. 

Prima di parlarvi dei dettagli fondamentali di una landing page, vogliamo anche sottolinearne la differenza con la Home Page. In questo caso parliamo proprio di due classi diversi di avventurieri, con scopi e skills differenti all’interno della nostra strategia di comunicazione. La Home Page è costituita da elementi che si combinano in modo bilanciato e che puntano a presentare il vostro hub condiviso in maniera chiara e coerente. La landing page invece è costruita per portare il cliente nella fase media del Funnel, quella dell’azione; la pagina risulta concepita appositamente per portare l’utente a svolgere un’azione, che essa sia iscriversi ad una newsletter o partecipare ad un evento. 

Non ci sono approfondimenti diversi né distrazioni particolari: ti parlo solamente di quello che deve interessarti in quel momento particolare. 

Landing page: i capi saldi 

Nessuno dei nostri articoli può completare senza un breviario, ecco che quindi abbiamo provato a costruire sei punti fondamentali per capire e comprendere perché dovreste contattarci per creare quanto prima la vostra landing page! 

  1. Focalizzazione sull’obiettivo: Essa è progettata specificamente per un obiettivo di marketing ben definito, come la vendita di un prodotto, la generazione di lead o la promozione di un evento. Questo focus consente di concentrare l’attenzione del visitatore sull’azione desiderata, aumentando le probabilità di conversione.
  2. Rilevanza e coerenza: la pertinenza rispetto alla fonte di traffico che la indirizza (ad esempio, annunci pubblicitari, post sui social media, email marketing) è fondamentale. Essa progettata per rispecchiare e continuare il messaggio della fonte di traffico, creando un’esperienza coerente per il visitatore e riducendo il tasso di abbandono.
  3. Cattura dell’attenzione: Le landing page sono progettate per catturare immediatamente l’attenzione dei visitatori e indurli ad agire. Utilizzano elementi visivi accattivanti, titoli persuasivi, call-to-action chiari e incentivi convincenti per coinvolgere il visitatore e spingerlo verso l’azione desiderata.
  4. Generazione di lead di qualità: Le landing page efficaci sono strumenti preziosi per la generazione di lead di qualità. Attraverso form di contatto o di registrazione, è possibile raccogliere informazioni utili sui potenziali clienti, consentendo al brand di nutrire i lead e convertirli in clienti effettivi nel tempo.
  5. Misurabilità e ottimizzazione: Una delle caratteristiche più importanti è la loro capacità di essere facilmente misurabili e ottimizzabili. Utilizzando strumenti di analisi web, è possibile monitorare le conversioni, il tasso di rimbalzo e altre metriche chiave per valutare l’efficacia della landing page e apportare miglioramenti continuativi.
  6. Personalizzazione dell’esperienza: Le landing page consentono di personalizzare l’esperienza dell’utente in base al segmento di pubblico, alle preferenze individuali e al comportamento di navigazione. Questa capacità di adattamento consente di massimizzare il coinvolgimento e la rilevanza per ciascun visitatore, migliorando così le probabilità di conversione.

In sintesi, una landing page ben progettata e ottimizzata è essenziale nel processo di promozione di un brand poiché offre un’esperienza focalizzata, rilevante e coinvolgente per i visitatori, facilitando la conversione e il raggiungimento degli obiettivi di marketing.

Leggi anche: Una perfetta User Experience

Table of Contents

Related Posts

Visnovo

Personal Branding: cos’è e perché è importante

Il Personal Branding è diventato ormai un cardine portante della nuova economia digitale che stiamo vivendo. Nel mare di connessioni in cui ci agitiamo la creazione di una propria identità digitale definita e spendibile è importantissimo per riuscire a trovare

Read More
palette colori

La psicologia del colore

Sette secondi. Questo è il tempo che una famosa pubblicità identifica come necessari e sufficienti a crearsi una prima impressione di una qualsiasi cosa, che sia essa un prodotto, una persona, un brand. E in quei sette dannati, irrazionali secondi

Read More

Che cos’è e come funziona il Funnel Marketing? 

Il funnel marketing, anche conosciuto come funnel di vendita o funnel di conversione, è un modello concettuale che rappresenta il percorso che un consumatore compie dal momento in cui prende conoscenza di un prodotto o servizio fino all’acquisto effettivo e

Read More